L'arte del tipografo

09.05.2019

tipògrafo

s. m. [dal lat. rinascimentale typographus (sec. 15°), comp. del gr. τυπο- «tipo
e -γράϕος «-grafo»]. – 1. (f. -a) Chi esercita l’arte e l’attività tipografica.

Può essere riferito a chi dirige un’officina tipografica o ne è proprietario:
Giovanni Gutenberg fu il primo t. in Europa (v. prototipografo); ma è anche termine
generico per indicare gli operai che lavorano in una tipografia, quando non occorre precisare
la loro specialità (compositore, impaginatore, linotipista, ecc.): fa il t.; anche con uso
appositivo: operaio tipografo. T. editore, lo stampatore che s’incarica anche dell’edizione e
della vendita dei libri usciti dalla propria tipografia.(fonte: vocabolario Treccani)